Il Re della Giordania: Gerusalemme non sarà né divisa né cogestita…e la Palestina è araba

الملك عبدالله الثاني

Il sovrano giordano, Abdullah II, ha dichiarato che il suo paese è il vero baluardo di supporto per il popolo fratello palestinese, che la causa palestinese è per lui primaria e rientra tra i più alti interessi nazionali. Continua a leggere

Annunci

Palestina: coloni irrompono nella piazza di “Al Aqsa” sotto l’occhio della polizia dell’occupazione

Decine di coloni hanno iniziato le loro irruzioni stamattina, domenica, nella moschea di Al Aqsa, sotto l’occhio vigile delle forze speciali della polizia dell’occupante israeliano e hanno proseguito a gironzolare in modo provocatorio tra le lamentele dei fedeli in preghiera.

Fonti all’interno dell’ufficio del Waqf islamico di Gerusalemme indicano che più di 50 coloni estremisti hanno effettuato un raid nella moschea entrando dalla “porta dei marocchini”, ben protetti a distanza dalle forze di occupazione israeliane, dopodiché hanno iniziato i loro giri vessativi all’interno.

Le irruzioni di stamattina seguono le parate notturne a scopo provocatorio organizzate da coloni estremisti nella città vecchia della Gerusalemme occupata, dopo che sono stati esortati a loro volta da gruppi religiosi integralisti. Le irruzioni di stamattina coincidono con l’anniversario della “distruzione del tempio”.

Le forze di occupazione israeliane, tra poliziotti e guardie, si sono riversate a centinaia nelle vie che portano alla città vecchia e in quelle che portano alla moschea di Al Aqsa; e  per permettere ai manifestanti le strade sono state chiuse.

Le autorità d’occupazione hanno intensificato i controlli di sicurezza alle porte della moschea Al Aqsa, decine di fedeli intenti a pregare sono stati interrogati e i loro documenti d’identità sono stati trattenuti prima che venisse dato loro il permesso di pregare.

Fonti palestinesi prevedono raid più frequenti e più grandi durante la giornata di oggi, specialmente tra le prime ore del mattino fino alle undici, dato che gruppi e organizzazioni integraliste esortano a portare avanti questi atti molesti.

14 Agosto 2016

Fonte: Al Sharq Al Awsat

Così il capo della squadra olimpica libanese si è opposto agli atleti israeliani

Tutte le fonti mediatiche israeliane hanno riportato stamattina la notizia del capo della squadra olimpica libanese che si opponeva alla squadra israeliana nelle olimpiadi di Rio de Janeiro, vietando loro l’accesso all’autobus destinato alla cerimonia di apertura, definendolo come un fatto “pericolosissimo”, e hanno precisato che “il capo della rappresentanza libanese ha bloccato col proprio corpo la porta del bus per impedire alla squadra israeliana di salire”.

“Vietare alla squadra israeliana di prendere l’autobus a Rio è un incidente molto grave”. Continua a leggere

La Clinton accetta la nomina come leader del partito democratico e promette di salvaguardare l’incolumità di Israele

Alla conclusione della conferenza nazionale del partito a Philadelphia durata quattro giorni, la candidata del partito democratico Hillary Clinton accetta la nomina del suo partito per le elezioni presidenziali americane.

Davanti ai suoi sostenitori, la Clinton ha promesso di continuare a rafforzare la difesa dell’invasore nemico [Israele], e della NATO, contro qualsiasi pericolo, che include ciò che ha chiamato la “minaccia russa”.

Continua a leggere

Ban a Gaza: continuare con l’assedio aumenta le probabilità di atti ostili

Durante la sua visita alla striscia di Gaza ieri, il segretario generale delle nazioni unite Ban Ki Moon, ha detto che continuare l’assedio imposto sulla striscia di Gaza aumenta le chance che accadano “operazioni ostili” tra i due lati, israeliano e palestinese. E ha aggiunto che “l’assedio soffoca Gaza, stiamo parlando di umiliazione, assedio e occupazione, questa situazione è insostenibile…la protrazione di questo assedio significa una escalation di nuovi atti ostili tra palestinesi e israeliani”.Nel discorso che ha tenuto nella scuola elementare per rifugiati di Al Zaytoun, ha rivelato che vede questo assedio imposto da Israele sulla striscia da anni come una “punizione di gruppo”. Continua a leggere

L’occupazione libera 3 ragazze catturate di recente

Fonte: Al Quds

L’autorità dell’occupazione ha liberato stasera, giovedì, tre prigioniere catturate di recente con la presunta accusa di “incitamento” attraverso il social network Facebook. Continua a leggere

Uccisione dell’accusato delle esplosioni del Khobar Saudita e l’assassinio di Rafik al Hariri

Fonte: Al Sharq Al Awsat

Il cosiddetto “Hezbollah” [Partito di Dio, NdR] terroristico ha annunciato oggi (venerdì) l’uccisione di uno dei suoi capi, Mostafa Badr Al Din, in Siria. Continua a leggere

Netanyahu continua a incitare contro Gaza e promette di eliminare i tunnel della resistenza

Fonte: Al Watan

prime_minister_of_israel_benjamin_netanyahu

Continua il primo ministro del governo di occupazione israeliano Benjamin Netanyahu ad incitare contro la striscia di Gaza, e ha promesso di impiegare tutti gli sforzi possibili per chiudere e impedire la costruzione di nuovi tunnel sotterranei che portano verso l’esterno della striscia. Continua a leggere