Le mura di Sanàa

Segue un affascinante cortometraggio girato dal celebre Pier Paolo Pasolini nel lontano 1970, col quale voleva fare appello all’UNESCO per la tutela dello Yemen e delle sue tradizioni fino ad allora incontaminate.

Nel documentario si possono ammirare Sanàa <صنعاء> e zone di Hadhramaut <حضرموت>, la cui etimologia araba significa la morte è arrivata. (Pagina Wiki)

Annunci

“Egypt Air” sigla accordi con 4 compagnie ucraine e tedesche per incentivare il turismo

egypt

Fonte Yaum7 del 23/08/2016 Traduzione di Antonino

La compagnia Egypt Air Ground Services ha firmato accordi con tre compagnie aeree di charter ucraine e con una compagnia tedesca per il fornimento di servizi negli aeroporti di Sharm el Sheikh ed Hurghada ad iniziare dal prossimo mese di ottobre. Continua a leggere

Morti due soldati in esplosione di auto militare a sud est della Turchia

https://i2.wp.com/thepeninsulaqatar.com/images/Sirnak%20in%20Turkey_BBC.jpg

Fonti di sicurezza hanno riferito oggi della morte di due soldati in un veicolo militare a seguito di un’esplosione di un ordigno improvvisato nella zona di Sirnak, a sud est del paese ai confini con l’Iraq.

L’esplosione, accaduta nella cittadina di Uludere, non è stata rivendicata da nessuno. Il sud est della Turchia sta vedendo una escalation di violenza da quando finì la tregua con i combattenti del “partito dei lavoratori turchi” l’anno scorso.

Il PKK ha rivendicato l’attacco dell’autobomba kamikaze esplosa nella caserma di polizia nella città di Ilazig a est della Turchia lo scorso Giovedì, dove morirono tre poliziotti.

L’attacco suicida dello scorso giovedì era il più grande nella catena di violenze durata 24 ore, in cui hanno perso la vita decine di persone, la maggior parte poliziotti e militari e altri 300 sono rimasti feriti.

L’escalation violenta nel sud est del paese è dovuta al partito dei lavoratori curdo secondo i responsabili turchi, che è già considerato un’organizzazione terroristica dalla Turchia, gli Stati Uniti, e l’Unione Europea.

Da quando la tregua è finita il partito ha sferrato decine di attacchi alle postazioni della polizia e dell’esercito nelle zone in cui vivono le maggioranze curde. Lo scopo finale del partito è l’autodeterminazione per i curdi, che contano 15 milioni in Turchia.

Martedì, 23 Agosto

Fonte: Al Hayat

Il Re della Giordania: Gerusalemme non sarà né divisa né cogestita…e la Palestina è araba

الملك عبدالله الثاني

Il sovrano giordano, Abdullah II, ha dichiarato che il suo paese è il vero baluardo di supporto per il popolo fratello palestinese, che la causa palestinese è per lui primaria e rientra tra i più alti interessi nazionali. Continua a leggere

Palestina: coloni irrompono nella piazza di “Al Aqsa” sotto l’occhio della polizia dell’occupazione

Decine di coloni hanno iniziato le loro irruzioni stamattina, domenica, nella moschea di Al Aqsa, sotto l’occhio vigile delle forze speciali della polizia dell’occupante israeliano e hanno proseguito a gironzolare in modo provocatorio tra le lamentele dei fedeli in preghiera.

Fonti all’interno dell’ufficio del Waqf islamico di Gerusalemme indicano che più di 50 coloni estremisti hanno effettuato un raid nella moschea entrando dalla “porta dei marocchini”, ben protetti a distanza dalle forze di occupazione israeliane, dopodiché hanno iniziato i loro giri vessativi all’interno.

Le irruzioni di stamattina seguono le parate notturne a scopo provocatorio organizzate da coloni estremisti nella città vecchia della Gerusalemme occupata, dopo che sono stati esortati a loro volta da gruppi religiosi integralisti. Le irruzioni di stamattina coincidono con l’anniversario della “distruzione del tempio”.

Le forze di occupazione israeliane, tra poliziotti e guardie, si sono riversate a centinaia nelle vie che portano alla città vecchia e in quelle che portano alla moschea di Al Aqsa; e  per permettere ai manifestanti le strade sono state chiuse.

Le autorità d’occupazione hanno intensificato i controlli di sicurezza alle porte della moschea Al Aqsa, decine di fedeli intenti a pregare sono stati interrogati e i loro documenti d’identità sono stati trattenuti prima che venisse dato loro il permesso di pregare.

Fonti palestinesi prevedono raid più frequenti e più grandi durante la giornata di oggi, specialmente tra le prime ore del mattino fino alle undici, dato che gruppi e organizzazioni integraliste esortano a portare avanti questi atti molesti.

14 Agosto 2016

Fonte: Al Sharq Al Awsat

Un anno di prigione all’ex presidente del dipartimento anti corruzione egiziano

Hisham Janinah

Il nuovo tribunale del Cairo ha deciso di imprigionare Hisham Janinah, ex presidente dell’agenzia centrale della contabilità, ovvero l’agenzia responsabile, tra le altre cose, di combattere la corruzione. La sentenza consiste in un anno di prigionia e di una multa di venti mila sterline egiziane (duemila dollari americani circa) e, per l’accusa di aver diffuso informazioni gonfiate sulla corruzione in Egitto. Continua a leggere

Uccisa una saudita e feriti altri 7 dopo attacco dallo Yemen

Oggi, giovedì, una cittadina saudita è morta e sono stati colpiti altri sette in conseguenza del lancio di ordigni militari dal confine con lo Yemen contro la zona di Jazan nel sud dell’Arabia Saudita. Continua a leggere

Così il capo della squadra olimpica libanese si è opposto agli atleti israeliani

Tutte le fonti mediatiche israeliane hanno riportato stamattina la notizia del capo della squadra olimpica libanese che si opponeva alla squadra israeliana nelle olimpiadi di Rio de Janeiro, vietando loro l’accesso all’autobus destinato alla cerimonia di apertura, definendolo come un fatto “pericolosissimo”, e hanno precisato che “il capo della rappresentanza libanese ha bloccato col proprio corpo la porta del bus per impedire alla squadra israeliana di salire”.

“Vietare alla squadra israeliana di prendere l’autobus a Rio è un incidente molto grave”. Continua a leggere

Un elicottero russo è stato abbattuto dall’Armata della Conquista, Jaysh al Fatah

È stato riferito da emittenti russe che lunedì è stato abbattuto un elicottero da trasporto russo, un Mi-8, con sistemi mobili anti aerei sopra le zone detenute da Jaysh al Fatah (Esercito della Conquista). Continua a leggere

Notizie di una nuova strage della coalizione internazionale ad Al Ghandura nelle campagne di Manbaj

Fonti mediatiche riferiscono di circa 30 civili uccisi ieri sera —giovedì— in un bombardamento aereo della coalizione internazionale capeggiata dagli Stati Uniti, che ha colpito il villaggio di Al Ghandura nelle campagne settentrionali occidentali della città di Manbaj, situata a sua volta a nord est di Aleppo. Continua a leggere